Alessandro Pipero

Patron

Alessandro
Pipero

Alessandro Pipero è una delle più rinomate figure nello scenario culinario italiano.
Maître e sommelier di gran successo, dirige il ristorante che porta il suo nome: Pipero Roma. Ristorante considerato uno dei pilastri della cucina gourmet italiana sia per la grandissima esperienza della proprietà, sia per l'eccellenza dello staff delle cucine.
Dal 2002 al 2007, Pipero ha diretto il suo ristorante ad Albano Laziale in provincia di Roma, il quale è stato il primo locale a portare il suo nome.
Già allora il ristorante vantava altissimi standard, compreso il suo futuro stellato chef, e per questa ragione Alessandro può essere considerato una sorta di "talent scout", ma anche un avventuriero e, come descritto dal web magazine "Scatti di Gusto", "il prototipo ideale del moderno proprietario di ristorante", grazie alla sua indomabile ambizione, la sua cordialità e il suo desiderio di dare spazio a giovani di grande talento.
Ad Albano Laziale, Pipero ha formato uno staff di cucina che lo porterà a Roma nell'Ottobre 2011, allo storico Hotel Rex. Lo chef è il giovane Luciano Monosilio. Dopo cinque anni di stretta collaborazione con Monosilio e Sardiello e i grandissimi risultati e successi raggiunti, come la prima stella Michelin, Alessandro ha colto al volo l'opportunità offerta da Edoardo Narduzzi e si è trasferito nella sua "nuova casa", il ristorante Pipero Roma dove accrescere ed esaltare il suo progetto di ristorante di alto livello.
Infine, Pipero è attualmente a capo del progetto "Noi di sala" volto a promuovere il ruolo svolto dal cameriere di alta cucina. Questo progetto è stato accolto dai più famosi ristoranti di Roma.

Ciro Scamardella

Chef

Ciro
Scamardella

Quasi 30 anni, Ciro Scamardella - lo avrete visto su Gambero Rosso Channel, protagonista seguitissimo con tanto di famiglia al seguito nel programma Ciro a Mammà– ha alle spalle tante esperienze da raccontare. Prima la scuola alberghiera, le ore di laboratorio e lo stage presso la Città del gusto di Napoli dove ha cominciato a fare il tutor delle aule, poi l'approdo ai Feudi di San Gregorio, dove resta per più di un anno, e ancora lo stage con Cannavacciuolo, l'esperienza a Capri con Gennaro Esposito, il sogno che si realizza nella cucina di Martin Berasategui, 9 mesi al fianco di Anthony Genovese e poi un sodalizio ben più lungo con Roy Caceres presso Metamorfosi.
Sodalizio che dura fino a Luglio 2018, quando Ciro prende le redini – questa volta come primo chef per la prima volta nella sua vita – della cucina di Pipero. Da Pipero avrà modo di esprimermi ancor più liberamente.

Achille Sardiello

Maître

Achille
Sardiello

Professionista unico e uomo “silenzioso”.
Vanta un cv di ristoranti stellati molto ampio. Braccio armato di Alessandro, è conosciuto e riconosciuto da clienti e colleghi per la sua raffinatezza, stile e memoria visiva. Conosce il mestiere come pochi ed anche sommelier preparatissimo.
Classe 1980. Figura chiave del successo di Pipero e del ristorante...la sua più grande passione è lo studio ed il lavoro della campagna.

P

Non mostrare più